Grazie Maestro!

 

Alla presentazione della Mostra "Signum et Vinum", organizzata con l'artista Mauro Maulini nel 2007 presso le nostre Cantine, evidenziavamo grande entusiasmo per la collaborazione con il Maestro, in un "divertissement" della fantasia che avremmo voluto infinito.

Purtroppo, qualche giorno fa, Mauro è improvvisamente mancato, nel pieno di un'attività creativa che lo vedeva come sempre impegnato in più progetti. Ancora fatichiamo a credere che sia successo veramente, ma troviamo dolorosa conferma nello smarrimento e nel profondo senso di vuoto che questa assenza comporta. Eppure, citando il poeta Bertolucci, mai come ora "Assenza è più acuta Presenza".

Un "vuoto" che Lui stesso ci ha insegnato a riempire con il "pieno" della fantasia. Come non ricordare, tra i tanti progetti artistici condivisi, la mostra "Pieni e Vuoti d'Artista". Nelle sue mani, la ricerca della vuotezza del pieno o della pienezza del vuoto si è trasformata in ludico "Divertissement d'Artiste", dove Gioco, Forma e Colore hanno trasfigurato vuoti recipienti di vino, in un piccolo esercito di pieni contenitori di sogni.
 
E a proposito di sogni, un giorno mentre parlavamo del suo lavoro artistico, lui ci corresse dicendo "io non lavoro, sogno" e a noi piace pensare che ora il suo sogno l'abbia portato in un'altra dimensione e come il Barone Lamberto, personaggio rodariano a lui molto caro, sia ringiovanito a tal punto da meritarsi una nuova vita nella quale, sempre citando Lamberto: "Farà il trapezista, l'acrobata, il giocoliere, ballerà sulla corda, domerà i leoni, farà il pagliaccio, il suonatore di tromba e di tamburo, ammaestrerà foche, cani, pulci e dromedari..."
 
Caro Maestro, un infinito ringraziamento per aver condiviso con noi la sua "lunga passione" e in qualsiasi quadro abbia deciso di entrare per non tornare mai più, ci conforta sapere che, per questo suo nuovo quadro, avrà scelto i colori più belli.


Maggiora, 22 agosto 2012

torna agli eventi
avanti
indietro