Compleanno numero 50 per le Cantine Conti di E. Frontini

da "Nuovo Sestante N° 68 Giugno 2013"

 

Quest'anno le Cantine Conti di Maggiora festeggiano i 50 anni di attività. Le particolarità di questa azienda, però, sono anche altre... tra cui la spiccata sensibilità con cui le proprietarie sanno coniugare vino e arte, ed il fatto che la ditta è diretta da tre donne, tre sorelle, alle quali lasciamo volentieri la parola perchè ci raccontino la loro storia.

 

“Se fossi nata maschio, non esisterebbe “il rosso delle donne”, ma avrei evitato che al mio arrivo papà Ermanno, uno tra primi produttori del Boca, esclamasse con sconforto “un’altra femmina”, credendo che un figlio maschio avrebbe garantito la continuità aziendale.
Tuttavia dopo percorsi formativi differenti, noi tre sorelle ci siamo ritrovate insieme alla guida dell'azienda di famiglia, ed è nato “il rosso delle donne”.
Un’etichetta dedicata all’annata ‘96 del Boca che doveva segnare il passaggio di consegne, diventata poi simbolo di un progetto culturale più ampio, sempre più convinte che produrre un buon vino sia assimilabile alla creazione di un’opera d’arte, nella quale rispecchiare il proprio vivere quotidiano.”


Così esordisce Elena, la terza delle sorelle Conti, con una laurea in storia dell’arte ed ora direttamente coinvolta sia nell’attività di cura del vigneto, ereditato dai genitori una decina di anni or sono, sia nella gestione delle Cantine con le sorelle Paola e Anna.

 

La conduzione del vigneto, che fortunatamente non ha mai subito l'uso di alcun tipo di diserbante, è gestita da Elena senza l'utilizzo di nessuna sostanza di sintesi.
Dai trattamenti fitosanitari sono stati eliminati completamente i prodotti sistemici utilizzando solo rame e zolfo di miniera in quantità ridotte, con minime lavorazioni del terreno e adottando la tecnica del sovescio per la sua concimazione, facendo sua la  massima di suo padre ben consapevole che tutto ciò che metteva in vigna, finiva poi nel suo bicchiere.

Le Cantine Conti sono diventate negli anni un luogo d'incontro tra vino e arte, proponendo eventi e progetti che hanno coinvolto artisti di diverse discipline con i quali si sono create collaborazioni decisamente valide, come quelle con il Maestro Mauro Maulini e con Oreste sabadin, ancora foriere di nuovi entusiasmanti stimoli creativi.

Ecco l'elenco degli eventi proposti per festeggiare il cinquantesimo:

 

Venerdì 28 giugno: alle ore 21.00 “Quasi una fantasia” Momento musicale con Sergio Scappini. Prenotazioni entro il 23 giugno

Sabato 29: dalle ore 15 degustazioni e sorprese in performance con Oreste Sabadin e altri artisti

Domenica 30: dalle ore 17.30 concerto “Jam in jazz”. Aperitivo di note e nuovi assaggi

Sabato 21 settembre: “Degustare il tempo: dal 2008 al 1984”. Degustazione guidata da Armando Castagno di venti annate di Boca doc in 4 tempi.

In assaggio: Boca 2008, 2007, 2006, 2005, 2004_ 2003, 2000, 1998, 1997, 1996_ 1994, 1993, 1991, 1990, 1989_ 1988, 1987, 1986, 1985, 1984 . E’ indispensabile la prenotazione entro il 4 settembre.


Documenti Allegati
torna agli eventi
avanti
indietro