Sergio Bonfantini, storia e romanzesco nel '900

sabato 5 settembre inaugurazione della mostra “Storia e romanzesco nel '900”:

alle ore 17.00 presso Fondazione Marazza con presentazione;

alle ore 18.00 la mostra prosegue presso Galleria Borgo Arte di Borgomanero con rinfresco con i nostri vini.


105 anni dalla nascita di Sergio, che attraversa tutto il ’900 che conta. Il fratello Cino: l’ultimo dei cinque figli del sindaco socialista di Novara, il padre Giuseppe – siamo nel ’29, fascismo – malinconico e testardo e audacemente espressionistico il ritratto di nuca. È l’anno della Famiglia del bifolco, capolavoro giovanile. È ancora con Casorati. Ma siamo molto oltre il maestro, anche nello splendore dei Riflessi (1930). E nell’impegno. Dopo l’esistenziale Ritratto di Richelmy (1933), Nudo di donna (1942): così vissuto e sensuale, e così lontano da certi culotti pienotti di maniera del liberty Casorati, come dalle enfasi di celebrati ‘nudisti’ contemporanei di Sergio. La Resistenza ha vinto, le Mondine (1960) hanno vinto. Ma per la Ragazza del 1976 la lotta continua. Certo non sono donne da sofà, neppure dell’ironico Interno floreale (1974). Ma come è andata questa storia? Conviene consultare Libri n. 2 (1981). Espressionismo e concettualismo. Le chiavi del secolo e di Sergio. (MAB)


Borgo arte corso Mazzini 51 Borgomanero (No)

Tel/fax 0322 834262 cell.: 333-8093905 

mail: galleriaborgoarte@gmail.com

torna agli eventi
avanti
indietro