Arsenio Lupin alle Cantine del Castello Conti: ma sarà vero?

Nella notte tra sabato 18 e domenica 19 marzo sono state rubate tre botti di Boca doc in una nota cantina nei pressi di Maggiora. Accanto al vuoto lasciato dal ricco bottino è stato trovato un biglietto firmato da un improbabile Arsene Lupin. I testimoni e gli inquirenti dichiarano di non aver riscontrato alcun segno di scasso. Le vittime del furto parlano di un ospite misterioso agghindato con abiti inconsueti che ha trascorso una serata in loro piacevole compagnia chiacchierando animosamente. Elena Conti dichiara tuttavia di avere letto nello sguardo dell'uomo un piglio indagatore malcelato da una ragnatela di sorrisi e polverosi ammiccamenti. "Un mistificatore probabilmente", a quel che dice Diego Farina, custode della tenuta fra le colline novaresi, o un fantasma annebbiato da fameliche letture? Si apre un caso che nelle prossime settimane terrà banco sui giornali locali, assetati di notizie e insoliti eventi. L'autore del misfatto gioca come il gatto col topo e annuncia al pubblico che tornerà, tornerà presto, dopo avere dissetato i suoi "lavoratori della notte". In quattro annunciano battaglia, "alla fine di questa settimana, all'imbrunire," intima il testo del fantomatico messaggio, "tornerò a riprendere quello che ho lasciato. Tra una settimana, al calar del buio colpiremo ancora, inaspettatamente, con un altro volto." Chi potrà mancare all'attesa? Nascosti al buio, dietro masti e botti, noi ci saremo. E voi? Sabato 25 marzo, invitiamo tutti alle ore 21, presso le Cantine del Castello Conti di Maggiora. Che sia reato o che sia letteratura...

Evento: sabato 25 marzo 2006, ore 21 "Arsenio Lupin alle Cantine Conti"
Sede: Castello Conti, via Borgomanero 15, 28014 Maggiora (NO)
Info: tel.+39.0322.87187
www.ilrossodelledonne.it - info@ilrossodelledonne.it



DIEGO FARINA
Diego Farina nasce 27 anni fa (giorno più, giorno meno) a Borgomanero. Dopo aver passato 19 anni spensierati tra le colline novaresi, sulle rive del lago d’Orta, dove sviluppa la sua passione per la lettura e la scrittura, si trasferisce a Milano, sua città d’adozione. Qui si laurea in scienze della comunicazione e comincia a occuparsi di letteratura per la rivista www.hideout.it, per la quale oggi è anche responsabile marketing. Intanto comincia a lavorare presso My-tv, occupandosi di comunicazione digitale. Nel 2004 viene contattato dalla casa editrice Bevivino per il lancio della nuova collana Wanted, e nel settembre 2005 esce “Alexandre Marius Jacob, la vera storia di Arsene Lupin”, suo primo romanzo.

Alexandre Marius Jacob, la vera storia di Arsene Lupin.
Chi era in realtà Arsene Lupin, il ladro gentiluomo creato dalla penna di Maurice Leblanc e riportato in auge dalla matita di Monkey Punch? Arsene Lupin era un marinaio, un uomo del popolo, nato e cresciuto in una situazione difficile. Arsene Lupin era un leader carismatico, un anarchico, che combatteva i potenti con il furto. Arsene Lupin era Alexandre Marius Jacob, il bandito che con i suoi quasi 400 uomini, i travelleurs de la nuit, turbò i sonni e le coscienze dei ricchi e potenti di inizio novecento, in Francia e non solo. Lupin è una favola, Jacob una leggenda.