Conti -- Cantine del Castello

chi siamo il castello le cantine i vigneti la produzione lo spirito il parco dicono di noi dove siamo
News

Eventi:
DICEMBRE 2010




In Vino VeritArs

------------------
MAPPA del sito

CATALOGO
vini
golosità
confezioni regalo
idromele

eliXir

Arte e Vino


2° serie etichette d'artista di Mauro Maulini

Pieni d'Artista

registrati

Inserisci la tua email per essere informato sulle nostre attività

email

 

Chi siamo



Siamo tre sorelle unite nell'arte di vivere con passione il legame alla terra, un patrimonio
colturale-culturale ereditato dai nostri genitori e "raccontato" attraverso il vino che produciamo:
il BOCA DOC.

Occuparci dell'azienda di famiglia, dopo percorsi formativi differenti, ha significato ritrovarci unite in un processo di cura profondo, indispensabile alla coltivazione della vite e della vita.
Una storia, come tante altre legate al vino, fatta di fatica, di coraggio, di pazienza, ma soprattutto di grande amore. Un amore rintracciabile nella difesa della propria specificità, nel rispetto della terra, dei valori necessari a custodirla e dei tempi lenti, necessari per produrre un vino di lunga durata.

Migliorare perseguendo la produzione di un vino pregiato, è il nostro ringraziamento verso chi ci ha preceduto, in primis i nostri genitori.

Le Cantine del Castello nascono infatti grazie a nostro padre Ermanno, produttore storico del Boca, nel 1963 a Maggiora (No) in Piemonte, salvaguardando l'esperienza dei suoi avi impegnati in vitivinicoltura.





Il passaggio dell'attività vitivinicola a noi figlie, è segnato dalla nascita dell'etichetta "il rosso delle donne",dedicata all'annata di Boca doc 1996 ad opera dell'artista veneziano Oreste Sabadin. L'etichetta diventa simbolo di un progetto culturale più ampio, nel quale si sviluppa e si veicola creatività, ricerca e sperimentazione, facendo convergere valorizzazione del vino e iniziative artistiche. Sempre più convinte che produrre un buon vino sia assimilabile alla creazione di un'opera d'arte, nella quale rispecchiare semplicemente e autenticamente il proprio vivere quotidiano.