Conti -- Cantine del Castello

il rosso delle donne la storia le caratteristiche il disciplinare le ricette il catalogo NozzeDiVine boca d'autore boca d'artista
News

Eventi:
DICEMBRE 2010




In Vino VeritArs

------------------
MAPPA del sito

CATALOGO
vini
golosità
confezioni regalo
idromele

eliXir

Arte e Vino


2° serie etichette d'artista di Mauro Maulini

Pieni d'Artista

registrati

Inserisci la tua email per essere informato sulle nostre attività

email

 

La storia

Il Boca, uno dei piccoli gioielli dell'enologia piemontese, è un vino che non ha mai avuto grandi sviluppi produttivi.

Il Boca è un vino dalle origini molto antiche conosciuto già da molti secoli fuori dai suoi confini naturali. Infatti, si hanno numerosissime testimonianze, relative alla storia del novarese, dove si citano più volte forniture di vino di Boca alle armate spagnole che occupavano la Lombardia.



La particolare natura dei terreni, nei vigneti collinari di Boca e Maggiora, conferisce non soltanto un ottimo habitat all'antico vitigno "Nebbiolo", ma permette anche il buon sviluppo di altri due vitigni ormai caratteristici di questi rilievi e che gli sono complementari. Si tratta del Bonarda novarese e del Vespolina, introdotti alcuni secoli fa.

Qui si occupò dell'allevamento della vite anche l'architetto Alessandro Antonelli (l'ideatore della Mole Antonelliana di Torino), che ne migliorò il metodo di coltivazione, introducendo nuove e più idonee tecniche tra cui il sistema d'impianto detto "a quadretti maggiorino".