benvenuto cantine del castello boca doc eventi arte itinerari curiosità principi diVini raccolta di immagini link contatti
 
News

Eventi:
DICEMBRE 2010




In Vino VeritArs

------------------
MAPPA del sito

CATALOGO
vini
golosità
confezioni regalo
idromele

eliXir

Arte e Vino


2° serie etichette d'artista di Mauro Maulini

Pieni d'Artista

registrati

Inserisci la tua email per essere informato sulle nostre attività

email

 

"63 OPERE DI SERGIO BONFANTINI"

Luoghi:
Fondazione Marazza - Viale Marazza
SOMS - Società degli Operai, Corso Roma n°136
Galleria Borgo Arte - - Corso Mazzini n°51

Periodo:
dal 07.10.2006 al 28.10.2006

Inaugurazione:
Sabato 07.10.2006 ore 17.30 presso Fondazione Marazza
con intervento di Marco Rosci a seguire
SOMS Società degli Operai con intervento di Roberto Moroni
per poi proseguire presso Galleria Borgo Arte
con degustazione vino Boca DOC '91, offerta dalle Cantine del Castello Conti



Sergio Bonfantini iniziò il suo lavoro di pittore nello studio di Casorati e tuttavia seppe sempre mantenere la propria autonomia linguistica dal modello casoratiano "soprattutto attraverso umori e morbidezze atmosferiche di ascendenza lombarda" (M. Rosci '96).

Le sue opere evidenziano l'essenziale interesse per la costruzione dello spazio, che egli definiva anche all'interno del suo studio per mezzo di una serie di tracciati con il gessetto sul pavimento, creando un vero e proprio reticolo topografico, alla ricerca della luce perfetta per lo spazio pittorico della tela.

Attirato dalle cose, dai personaggi e dalle persone del quotidiano, Bonfantini non può tuttavia essere definito un'anima semplice, un naif. Secondo Caterina Bellati il pittore "tiene buona la lezione cubista, quanto allo studio delle forme in uno spazio, la arricchisce con un'idea di un'arte che si misura con la coscienza delle cose, in più sovrappone la sua personale ricerca di quale sia la verità insita negli oggetti presi per se stessi" ('96).

Scelse dunque certi precisi soggetti e su quelli lavorò per tutta la vita. Centrale nella sua opera risulta la natura morta - che gli permette di essere l'assoluto regista dello spazio che la contiene - e il mondo agricolo e fluviale: alcune grandi cascine, il reticolo naturale delle risaie e dei filari di pioppi, le valli fluviali della pianura padana. le case... E di tutto vengono tracciate solo le linee essenziali, poiché la sua non è una pittura didascalica.

Secondo la Bellati "l'unica concessione romantica che l'artista si permette all'interno di una costruzione sempre altamente razionale" è la luce. "Attraverso la luce Bonfantini ha cercato di restituire nelle sue tele l'incanto del mondo".



Galleria Borgoarte
corso Mazzini 51 28021 Borgomanero (No)
Tel/fax 0322 834262 cell.: 333-8093905
mercoledì e giovedì dalle 16.00 alle 19.30
venerdì e sabato dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.30
Domenica su appuntamento

Orari: Fondazione Marazza e SOMS Società degli Operai
da martedì a domenica dalle 16.00 alle 19.00

Per l'evento, Le Cantine del Castello Conti di Maggiora hanno previsto una serie limitata di bottiglie di Boca doc annata '91, con etichetta "Primavera sul Ticino" riproduzione dell'opera omonima dell'artista novarese.

etichetta
Presentazione presso le Cantine del Castello Conti, sabato 30 settembre alle ore 16,30, a cura del Prof. Roberto Moroni, in occasione dell'evento "SAPORI E COLORI D'AUTUNNO" .